POR-FESR REGIONE DEL VENETO

BANDO PER IL SOSTEGNO ALL’ACQUISTO DI SERVIZI PER L’INTERNAZIONALIZZAZIONE DA PARTE DELLE PMI

Intervento realizzato avvalendosi del finanziamento POR – Obiettivo “Incremento del livello di internazionalizzazione dei sistemi produttivi” Parte FESR fondo europeo di sviluppo regionale 2014-2020

ASSE 3 Competitività dei sistemi produttivi
AZIONE 3.4.2   Incentivi all’acquisto di servizi di supporto all’internazionalizzazione in favore delle PMI

 

Per questo progetto di internazionalizzazione l’azienda si è avvalsa del voucher di tipologia C.1., denominato “Affiancamento specialistico”. Sono state compiute attività organizzative per la promozione internazionale di Rizzato Inox e sono state effettuate specifiche attività di coordinamento tra la governance aziendale ed il TEM, il quale ha adattato in maniera coerente le proprie proposte alle specifiche volontà dell’azienda. L’intervento di consulenza e assistenza ha permesso il trasferimento delle competenze e conoscenze alle risorse interne di Rizzato Inox, con lo scopo di formarle in un’ottica di lungo periodo. Le principali attività svolte sono le seguenti:

  • Pianificazione strategica (analisi del mercato europeo, pianificazione strategica di marketing e piano commerciale), in maniera coerente con la strategia commerciale già condivisa e seguita dall’Azienda;
  • Individuazione dei canali e delle strategie di penetrazione più adeguati al progetto di internazionalizzazione;
  • Affiancamento operativo e coinvolgimento costante del personale commerciale interno all’azienda;
  • Verifica delle competenze apprese dall’Azienda per la gestione delle attività di sviluppo successive.

La pianificazione strategica è nata dalla volontà di creare un piano d’azione in linea con gli obiettivi aziendali di medio/lungo periodo, con le risorse disponibili e ideando tattiche adeguate. Il progetto ha previsto un’analisi interna ed esterna dell’azienda, svolta durante il servizio di consulenza: tramite la matrice S.W.O.T. sono stati identificati dapprima i punti di forza e di debolezza all’azienda e successivamente le principali minacce ed opportunità riscontrabili a livello esterno.

Altre attività svolte hanno riguardato:

  • Analisi del mercato di riferimento e definizione degli obiettivi e delle strategie chiave;
  • Valutazione dell’andamento dei mercati in cui l’azienda è già presente e, successivamente, pianificazione di nuove strategie di marketing attraverso l’anamnesi aziendale SWOT analysis;
  • Analisi dei clienti attivi acquisendo le informazioni di business intelligence su bisogni, comportamenti, gusti e preferenze del proprio pubblico nei mercati target;
  • Analisi dei problemi/esigenze dei clienti target;
  • Analisi delle soluzioni esistenti o alternative nel mercato;
  • Analisi dei concorrenti, evidenziando l’eventuale crescita dei competitor diretti e l’avanzamento di nuovi potenziali concorrenti;
  • Studio e la definizione della Unique Value Proposition ovvero del Vantaggio oggettivo per il target;
  • Definizione e identificazione delle buyer personas.

I risultati emersi da tali attività hanno permesso di procedere alla strutturazione di una strategia di Inbound marketing in particolare in grado di attirare contatti nel mondo online e successivamente convertirli in clienti. È stato possibile redigere un piano editoriale pertinente al target e coerente con la strategia di content marketing tesa al raggiungimento degli obiettivi commerciali e di leads generation.

Conseguentemente al piano editoriale si è proceduto alla stesura dei brief editoriali per pilotare la generazione di articoli (anche in outsourcing) per il blog aziendale con l’identificazione dei titoli e dei paragrafi pertinenti alle keywords prescelte e corredati di spunti orientativi tratti da fonti autorevoli e coerenti pubblicate nel web.

Inoltre è stata svolta un’analisi di mercato e della clientela operante nel settore dell’industria dell’acciaio. Lo scopo è stato quello di definire un gruppo di potenziali consumatori (target), con pari esigenze e caratteristiche commerciali, e di individuare i migliori canali online per raggiungerli.

È stato elaborato un piano di marketing indirizzato allo sviluppo commerciale. Sono stati analizzati i criteri per guidare l’azienda nella scelta del mix ottimale per il target con relativa selezione dei principali canali di marketing online, verifica delle peculiarità e delle differenze tra di essi nei vari mercati.

Le attività svolte sono state:

  • Promozione di attività di SEO (Search Engine Optimization) e SEM (Search Engine Marketing) per massimizzare il ciclo che parte dalla generazione di traffico web fino alla conversione in contatti online;
  • Studio semantico e dell’intento di ricerca dei potenziali clienti tramite la ricerca delle Keywords popolari e la ridefinizione dei temi prioritari su cui focalizzare la content strategy con l’utilizzo di software professionali (Semrush, Google Keyword Planner);
  • Applicazione operativa di tecniche di Lead Generation e Management identificando e generando landing pages specifiche per i diversi gradi di interesse identificati nel buyer journey e indirizzate a una lista di clienti target;
  • Segmentazione delle leads e attività di comunicazione attraverso DEM (Direct Email Marketing) per mantenere vivo l’interesse ridistribuendo i contenuti pubblicati nel blog;
  • Definizione e sviluppo di inserzioni pubblicitarie on line (tramite Facebook Ads e Google Ads) con relativa gestione e controllo delle campagne CPC;
  • Creazione dell’annuncio efficace per campagne Google Ads Search e lo sviluppo dei visual banner per le campagne di retargeting;
  • Implementazione e setting di campagne Facebook e relative analisi insight;

Per agevolare il team di lavoro nel condividere le informazioni e mantenere il focus sulle attività, sono state definite mappe mentali concettuali e relativi diagrammi di Gantt e Kanban di lavoro condivisi in ambiente Cloud.

Ogni singolo step è stato condiviso e maturato con lo staff interno a Rizzato Inox per garantire l’effettivo trasferimento delle informazioni tattiche e delle nuove competenze e per permettere il proseguo delle attività in autonomia, replicando i modelli applicati anche per le altre lingue e per altri mercati.